Treviso, centro storico

TREVISO
CENTRO STORICO

Il centro storico racchiuso dalle sue antiche mura veneziane è uno scrigno che custodisce moltissime chicche da visitare perdendosi tra canali, vicoli e palazzi. Le acque che lo attraversano, popolate da anatre e cigni e di ruote di mulini ancora in funzione, lo rendono un centro davvero insolito che offre ai più curiosi scorci magici. A Treviso si respira aria di profonde tradizioni testimoniate dagli eleganti palazzi che si riflettono nelle sue acque e dalle sue belle e storiche piazze. I nostri itinerari vi guideranno alla scoperta delle sue bellezze d’arte custodite nelle sue antiche chiese e dei luoghi più insoliti da visitare.

ITINERARIO CENTRO STORICO (solo esterni) 1,15h
Partendo dalla stazione raggiungeremo Porta Altinia una delle tre porte cinquecentesche della città che con Porta San Tommaso e Porta Santi Quaranta per quasi tre secoli ha costituito uno degli unici accessi al centro. Con una breve passeggiata arriveremo poi, a Ponte San Martino per ammirare lo scorrere lento delle acque del fiume Sile per poi addentrarci nel vero cuore della città caratterizzato dalle sue belle piazze con la Loggia dei Cavalieri, la statua della “Teresona”, il Palazzo dei Trecento e la Torre Marangona. Faremo una piccola deviazione in una piazzetta un po’ defilata rispetto alle vie principali ma ben conosciuta per la presenza della sua Fontana delle tette: particolarità della ” gioiosa et amorosa” città di Treviso, ideale per rifocillarsi con la sua acqua per passare cinque minuti in allegria ascoltando la sua storia. Proseguiremo per Cal Maggiore, antico cardo romano per raggiungere il duomo e le Canoniche vecchie per rimanere rapiti da un angolo della Treviso medioevale rimasto ancora intatto. Attraverso il Portico dei Buranelli, uno degli angoli più suggestivi del centro, andremo a concludere il tour all’ isolotto delle pescheria luogo tra i più suggestivi della città rappresenta il mercato storico del pesce dove la ruota lignea di un mulino, funzionante posta su un bordo del complesso dona un tocco di antico e dinamicità a questo spazio bello da visitare durante i giorni di mercato con i suoi banchi pieni di prelibatezze.

ITINERARIO CENTRO STORICO (con interni) 2h
Partendo dalla stazione raggiungeremo Porta Altinia una delle tre porte cinquecentesche della città che con Porta San Tommaso e Porta Santi Quaranta per quasi tre secoli ha costituito uno degli unici accessi al centro. Con una breve passeggiata arriveremo poi a Ponte San Martino per ammirare lo scorrere lento delle acque del fiume Sile e sentire la sua storia. Attraverseremo il ponte per raggiungere la Chiesa di San Niccolò, imponente costruzione romanico-gotica che, nonostante le sue dimensioni, riesce a trasmettere senso di spiritualità e di raccoglimento; al suo interno, ammireremo alcuni affreschi del pittore trecentesco Tommaso da Modena. Entreremo poi nel chiostro del seminario attiguo alla chiesa per ammirare la sala del Capitolo con un interessante ciclo pittorico di Tommaso da Modena. Lasciata la sala del Capitolo raggiungeremo il Duomo per visitare la sua Cripta, ambiente più antico della Cattedrale e ammirare, nella cappella Malchiostro, la pala dell’Annunciazione di Tiziano Vecellio. Ci sposteremo poi attraverso il canale dei Buranelli verso le Piazza del Monte di Pietà e Piazza dei Signori. Proseguiremo passando vicino alla Loggia dei Cavalieri per raggiungere l’Isolotto della Pescheria per farci rapire dalla vitalità del mercato cittadino del pesce e andremo a concludere il tour alla Chiesa di San Francesco che conserva al suo interno le tombe di Pietro Alighieri, figlio di Dante, e Francesca Petrarca, figlia di Francesco.